L’Enel finanzia gli inceneritori spacciandoli per fonti rinnovabili

Sono un grande estimatore dell’attore Giancarlo Giannini, perciò ho molto apprezzato, tra le tante, l’interpretazione dello spot 2006 dell’Enel, una sorta di cortometraggio/favola di circa 3 minuti, che di certo chi segue la tv avrà avuto modo di vedere. Il filmato è il seguente:

Ciononostante, sono rimasto basito quando ho scoperto che questo bellissimo spot, forse, potesse essere nato per nascondere l’interesse verso una vicenda salita alla ribalta grazie a Beppe Grillo e ai suoi vari meetup. Mi riferisco in particolare ai sovvenzionamenti alla realizzazione di inceneritori per lo smaltimento dei rifiuti. Tale sovvenzionamento è reso implicito da una voce presente su tutte le bollette ENEL;

prendete una qualsiasi bolletta, consultatela e troverete molto facilmente, sulla parte inferiore di una delle pagine, alcune componenti aggiuntive al totale della bolletta. Tra le varie componenti, osservate la A3: questa componente corrisponde, come potete vedere, alla voce “costruzione impianti fonti rinnovabili”, e nel mio caso è di circa 3 Euro. A cosa pensate quando si parla di fonti rinnovabili? Energia eolica (vento), energia solare (sole), ecc. Questi soldi vengono invece destinati alla costruzione di INCENERITORI!!!

Così, sotto mentite spoglie, ognuna delle nostre famiglie sta contribuendo a questa vera e propria distorsione di intenti, una truffa bella e buona, alla quale bisogna dare voce, anzi urla. Diversi autorevoli studi hanno infatti dimostrato che l’uso di inceneritori, se costruiti e messi in opera non rispettando i criteri ambientali e di sicurezza, porta come principale effetto danni alla salute, piuttosto che una reale ed efficace soluzione ai problemi di smaltimento rifiuti. Ne parlai tempo fa in un mio post, sempre su questo blog, nel quale riportavo anche proposte alternative all’uso degli inceneritori. Invito chiunque a diffondere la notizia e a firmare le varie petizioni che si trovano facilmente on-line, di cui comunque vi darò a breve un elenco.

Ricordate: il grande Giannini recita, proprio all’inizio dello spot, <<a volte è un’illusione, un gioco della luce…>>… e sembra che descriva abbastanza bene le manovre dell’azienda che contribuisce a pubblicizzare.

Annunci

One thought on “L’Enel finanzia gli inceneritori spacciandoli per fonti rinnovabili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...