Il Conte di Montecristo, il musical

Il capolavoro di Alexandre Dumas padre, “Il Conte di Montecristo”, diventa musical. L’idea nasce nel 1997, da parte del tenore italo-canadese Robert Steiner, che si rivolge subito, per concretizzare questa sua ispirazione, al compositore Francesco Marchetti. Quest’ultimo rimane entusiasta della possibilità di miscelare le orchestrazioni classiche con i suoni più moderni, tipici degli anni ’90.

Mentre Marchetti si occupa delle musiche, la gestazione dell’opera procede, da parte di Steiner, con lo studio degli usi e dei costumi dell’epoca in cui il romanzo è ambientato (Marsiglia, inizi dell’ ‘800).

La presentazione del musical avrà luogo il giorno 28 Settembre 2006 al TendaStriscie di Roma, per la regia di Gino Landi.

11 Settembre – Teorie cospirative, parte 2

Attraverso alcune ricerche in rete, sono venuto a conoscenza di una nuova teoria cospirativa riguardante l’11 Settembre, secondo cui nessun aereo si sarebbe in realtà colliso col pentagono. Il sito asile.org propone “Il gioco dei sette errori“, una analisi semiseria sul perchè un aereo non può aver colpito il Pentagono, condotta attraverso l’analisi delle fotografie e del filmato, che qui vi propongo:

‘Joy’, il nuovo album di Giovanni Allevi

 

In uscita a fine Settembre il nuovo album del compositore e pianista marchigiano Giovanni Allevi. Il titolo, ‘Joy’, è ispirato alla sensazione di gioia che Allevi avrebbe immaginato alla fine della sua degenza ospedaliera. Sorpreso dal suo primo attacco di panico, il musicista ricorda infatti di aver pensato in ambulanza, ‘se dovessi uscire di qui, cantero’ con la musica la gioia di vivere’. Salito alla ribalta con ‘No concept’, oggi Allevi e’ conosciuto come uno dei migliori pianisti in circolazione. I brani di ‘Joy’ saranno portati in tour dal pianista a partire da questo autunno.

 

fonte: Ansa.it

L’Arte di Banksy

Banksy (nome d’arte: il suo vero nome è nell’ombra) è un writer 28enne, inglese, precisamente di Bristol, che deve la sua fama all’originalità e all’estrema versatilità che riserva per le sue opere artistiche. Le sue creazioni vanno da istallazioni originali metropolitane (l’istallazione di una ganascia blocca-dischi dei freni ad una statua con carro e cavallo trainante è decisamente originale!), alla realizzazione di opere murarie per temi sociali, tra cui una delle più celebri – realizzata nell’arco di una sola notte stellata – riguarda la realizzazione di un immaginario varco sul muro di Gaza, all’insegna di una libertà anelata da tutti i cittadini civili abitanti di quelle zone. Ecco una carrellata delle opere del misterioso writer britannico:

official web site: banksy.co.uk

Musica illegale per Maroni

Grazie alla cara Giulia (SMACK!!!!), vi segnalo una notizia di qualche giorno fa, secondo cui l’ormai ex-ministro leghista Roberto Maroni scaricherebbe illegalmente musica on-line. L’ex-ministro si autoproclama pirata per portare la questione del download illegale dritta in Parlamento, scagliandosi così contro la legge Urbani contro la condivisione on-line di contenuti multimediali.

Maroni lancia anche una proposta: “le grandi case discografiche proclamino una iniziativa, coinvolgendo la comunità web, magari anche qualche hacker, per trovare una soluzione, in modo da passare dalla repressione, che non serve, alla collaborazione”.

fonte: L’articolo del Corriere della sera

La pena di morte nella Chiesa

Su segnalazione del mio amico Gigi, sono venuto a conoscenza della storia di ‘mastro Titta’, il cosiddetto ‘Boia di Roma’, al secolo Giovanni Battista Bugatti: nel corso di un’attività durata circa 70 anni (dal 1796 al 1864), mise in atto 516 condanne (o giustizie, come venivano denominate a quel tempo) per conto dell’allora vigente papato. La scandalosa storia, in dettaglio, è narrata al link seguente. Vi invito caldamente ad approfondirla, ed a rivalutare la storia della Chiesa nella sua contestualizzazione storico/sociale.

Il link è il seguente: www.bloggers.it/hereticus