Francesco De Gregori – Calypsos, in uscita il 17 Febbraio

L’uscita ufficiale del 28° album del cantautore romano Francesco De Gregori, è stata spostata al giorno 17 Febbraio 2006. Il disco sarà anticipato dalla diffusione in radio del singolo “Cardiologia”. Per dettagli sul disco vi rimando a questo mio post.

Annunci

Legge sulla legittima difesa – Opinioni

L’approvazione alla Camera della legge sulla legittima difesa rappresenta un traguardo fortemente antidemocratico. Vi spiego le ragioni da un punto di vista personale:

  • Ogni cittadino diviene tutore di se stesso e dei suoi diretti familiari, riponendo la sua forza in un’arma da fuoco, nonostante egli possa essere tecnicamente impreparato o momentaneamente non in grado di giudicare una situazione di reale pericolo (provo solo ad immaginare il grado di terrore di un uomo che si sente assalito nel cuore della notte…)
  • Si favorisce una delle “leggi” più antiche e più barbare: la legge “del taglione”, meglio espressa dal detto “Occhio per occhio, dente per dente”.
  • Si pongono al medesimo piano la tutela di un gioiello prezioso, di un’automobile, del proprio denaro, e la vita di un altro essere umano, poichè anche se “malfattore”, “drogato” o “clandestino” è importante sottolineare il fatto che costui è un essere umano. Questo concetto migra allora in altri ambiti, favorendo, seppur magari in piccola misura, la dissoluzione del concetto succitato di esistenza.
  • Da un punto di vista religioso, viene offeso profondamente, a nche se in risposta ad una eguale offesa, uno dei dogmi fondamentali di ogni cristiano praticante, e cioè l’immutabile divieto al non-uccidere.
  • Viene reso vano un possibile intervento dell’organo costituzionalmente preposto alla sicurezza dei cittadini, e cioè la polizia.
  • Ogni cittadino è “incentivato” all’uso dell’arma da fuoco. Da questa semplice considerazione scaturisce il fatto che, non essendo il cittadino preposto, preparato, da un certo punto di vista “addestrato” alla difesa personale, quest’ultimo non è in grado di soppesare l’entità del pericolo imminente; questa sua “indisposizione” porta a potenziali gravi conseguenze, quali la reazione, a sua volta spropositata e incosciente, del malvivente. La legge approvata lascia infatti libero arbitrio al cittadino, anche nel caso in cui la sua azione risulti propriamente inadeguata alle condizioni.
  • Psicologicamente, si lasciano in tal modo scivolare i cittadini in un clima di tensione diffusa, suscitando il paventare pericoli continui.
  • Diretta susseguenza del precedente punto, è l’abbattimento di aspirazioni pacifiche e speranze democratiche dei cittadini, risolte attraverso l’inneggiare alla conflittualità come unica risorsa alla tranquillità.

    Tante altre possono essere le osservazioni riguardo al problema; ho riportato in questo caso quelle che mi sembrano le principali. Invito chiunque a lasciare il proprio parere, o semplicemente a riflettere sui punti espressi. 

  •  

The Holocaust Memorial Day – Il giorno della Memoria

Oggi ricorre il giorno della Memoria. L’invito è a non dimenticare, una frase che può sembrare ormai lievemente retorica, ma che è un forte monito a richiamare nella nostra mente, nella nostra anima, nel nostro cuore le stragi naziste, i genocidi nazisti, le bestiali efferatezze naziste, rivelatesi in tutta la loro cruenza in questo stesso giorno dell’ormai lontano anno 1945, quando l’Armata Rossa, durante la sua avanzata verso la città di Berlino, si imbattè nel campo di sterminio di Auschwitz, una piccola cittadina polacca, teatro di orrori xenofobi indicibili. E’ un giorno che ci serve per non dimenticare, per marchiare, qualora ne avessimo bisogno, ancora di più la gravità di autentici atti di annullamento della persona e della sua esistenza, confinando questa al più povero, misero valore immaginabile; facciamo si che in questo giorno, e in tutti gli altri giorni della nostra esistenza, trovino posto, anche in un remoto anfratto della nostra anima, le immagini aberranti di esseri umani torturati, martoriati, barbaramente violentati della loro stessa umanita’, affinchè la coscienza, la nostra intolleranza, la nostra rabbia, urlino più forte dell’indifferenza verso quanto è accaduto e verso le violenze che si perpetuano.

Corinne Bailey Rae a B-Side

Suggestiva interpretazione live, ieri sera a B-side, della giovane cantante dall’anima soul Corinne Bailey Rae. Nella formula classica ma sempre calda ed elegante del Voice & Guitar, Corinne ha interpretato alcuni pezzi del suo ultimo e primo lavoro, tra cui Put your records on e Like a star, all’interno del celebre Studio Rosso di Radio Deejay, accompagnata dal suo chitarrista.

Entrambi i video dei brani sono disponibili in streaming all’indirizzo web di Radio Deejay, questo link

L’aurora boreale

E’ un fenomeno molto suggestivo, che si verifica nelle regioni artiche. A dispetto del nome, non si tratta di un’alba, ma di un fenomeno delle notti del Nord del mondo, che si manifesta a durata e orari irregolari, con bagliori o fasci di luce di vari colori e forme. I finlandesi denominano il fenomeno Revontulet, letteralmente “i fuochi delle volpi”. Ciò deriva da una leggenda lappone, secondo cui tali magici effetto di luce sarebbero creati dalle scie di cristalli che le volpi sollevano, correndo e sbattendo la coda sulla neve. Dal lato scientifico, questo fenomeno è dovuto all’attività solare, ed è legato proporzionalmente all’intensità delle macchie sulla superficie del Sole (le cosiddette macchie solari). I periodi più favorevoli per avvistamenti sono febbraio-marzo e settembre-ottobre, ma non è escluso che i fenomeni si verifichino in condizioni notturne e periodi differenti, a patto che il punto di avvistamento non sia troppo “contaminato” da luce artificiale. Kilpisjärvi, un’area finlandese, vanta una media di avvistamenti di tre notti su quattro, mentre, alle latitudini di Sodankylä, si può godere del suggestivo fenomeno in media ogni due notti. Le osservazioni sistematiche delle aurore boreali iniziarono in Finlandia verso la metà del ‘700. Oggi l’Osservatorio di Sodankylä è considerato il centro di ricerca più importante in materia, e uno dei punti di osservazione più proficui. Il sito web dell’Osservatorio è il seguente

http://www.sgo.fi

Gibran Kahlil Gibran – L’Amore…

Amatevi, ma non tramutate l’amore in un legame. Lasciate piuttosto che sia un mare in movimento tra le sponde opposte delle vostre anime. Colmate a vicenda le vostre coppe, ma non bevete da una sola coppa. Scambiatevi il pane, ma non mangiate un solo pane. Cantate e danzate insieme e insieme siate felici, ma permettete a ciascuno di voi d’essere solo…

G. K. Gibran – pittore, poeta, filosofo