Caserta tra Reggia e immondizia – 9

5 gennaio 08

Torno a parlare del tristemente noto problema dello smaltimento dei rifiuti in Campania, in una situazione che sembra ormai la degenerazione nel caos di un fenomeno mediatico “a singhiozzo”. Nell’ultimo post riguardante il problema parlavo di una grave situazione dello smaltimento dei riufiuti nella zona del casertano, che da qualche settimana sembra essersi “normalizzata”, precisando naturalmente la temporaneità di tale normalizzazione.

In queste ultime settimane il fenomeno ha assunto i connotati di un vero e proprio disastro ambientale: centinaia di tonnellate di rifiuti affollano le carreggiate stradali, le piazze, gli spazi antistanti le scuole, gli uffici, le aree private, sprigionando vapori tossici che causano e causeranno serissimi danni alla salute dei cittadini casertani (l’incidenza tumorale di tali sostanze è, negli ultimi anni, salita a livelli vertiginosi) stranamente SORDI alle voci di coloro che si adoperano e sprecano tempo, denaro e salute per coinvolgerli nella protesta. Una situazione che oltrepassa ormai i limiti dell’anticostituzionale e che costituisce un vero e proprio stato di calamità. Il tutto sotto gli occhi di una amministrazione e, in generale, di una classe politica totalmente incapace di prendere qualsiasi soluzione che non vada a favore delle associazioni camorristiche; associazioni che, come ormai noto, conducono un vero e proprio macro-business che affonda le radici nel riciclaggio, nelle discariche, di sostanze tossiche (provenienti dalle regioni, e dunque dalle amministrazioni corrotte, del nord-Italia), ma che si estende purtroppo all’intero processo di smaltimento dei rifiuti.

Un clima scoraggiante, drammatico, teso, nel quale uomini politici di bassa lega trovano il coraggio di strumentalizzare, puntando il dito verso l’uno o l’altro schieramento. Una situazione che la Campania si STA ABITUANDO a vedere da ormai 14 anni di gestione scellerata, di scelte strategiche ad uso e costume di un moderno Medioevo, del clientelismo mafioso da parte della politica.

Una situazione che documento attraverso alcuni video per lo più amatoriali, e che rattrista me e tutti i giovani che come me che provano, di fronte a queste immagini, profonda impotenza e rammarico per una terra violata che presto abbandoneranno:






Annunci

One thought on “Caserta tra Reggia e immondizia – 9

  1. Pingback: Caserta tra Reggia e immondizia - 12 « Reportage da un mondo di luogocomunisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...