… … … …

So che io ci sono, sono presente, conduco la mia vita fra ciò che mi circonda.
Talvolta mi fermo a pensare che oltre l’arco del cielo, sia esso cupo, solare, notturno, impazzito, tu ci sei. Sei li, lontana, ma costante, come un pazzo diamante che risplende sull’acqua.
Quando sono in felice balia della notte, sento che una sola luna non basta: mi distendo, cerco quella sola luna che ho a disposizione… e provo ad immaginarti. I ricordi si confondono in mille spire, in mille voci e colori. E provo, di nuovo, ad immaginarti. Immagino di sognarti. E nel sogno accarezzo il tuo volto, guardando i tuoi occhi sui quali fa capolino qualche ciocca dei tuoi capelli neri, lisci, resi splendidi dal tuo sorriso. Il vento d’Aprile rende ispida la Senna. Chiudo gli occhi, gli occhi, e scompari. Mille storie, tutte diverse, ma il tuo volto è un inprescindibile caposaldo, tenace e dolce come solo tu sai essere. Mi chiedo tutte le notti se ha un senso, smentendomi perchè penso che non tutto debba averne uno…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...